I 7 pericolosi miti da sfatare sulla Cybersecurity (5/7)
Image:I 7 pericolosi miti da sfatare sulla Cybersecurity (5/7)

L’E-book completo con i 7 articoli sarà disponibile sul sito Digiway.IT nello spazio dopo la pubblicazione del 7° che conterrà il link.


Mito n. 5 di 7 — La sicurezza informatica è troppo costosa.
Anche se gli attacchi informatici dannosi continuano a fare notizia e costano milioni alle aziende, molti manager si chiedono ancora se valga la pena investire nella cyber security. La sicurezza dei dati è spesso trascurata ed è solo un “nice to have” per molte aziende. Il costo medio di una violazione dei dati nel 2021 è di 4,24 milioni di dollari, il più alto degli ultimi 17 anni. E questa cifra non include il danno che deriva dalle perdite di reputazione e dalle perdite dei clienti conseguenti ad una violazione.
–>Verità: il costo di una buona soluzione di cyber security è molto conveniente in confronto al costo di un attacco riuscito.
Troppo spesso, ci si rende conto di questo fatto a posteriori come capita a chi monta l’antifurto dopo la prima effrazione. ll costo di investire in cyber security è conveniente rispetto a tutto quello che c’è da spendere e da fare per gestire le conseguenze di un attacco riuscito. Come sempre il detto “meglio prevenire che curare” è valido a tutti gli effetti anche da un punto di vista economico, ma come si diceva, si deve considerare anche la perdita di credibilità che in molti settori è una parte meno tangibile ma molto importante dell’avviamento di un business

6/2/2022
Vittorio Orefice

Tags :  Ebook 

|
Commenti : (0)

nessun Commento trovato
Autore
Vittorio Orefice

Vittorio Orefice