Firmare la posta elettronica. Non perdere i prossimi post di approfondimento
Image:Firmare la posta elettronica. Non perdere i prossimi post di approfondimento

Nei prossimi giorni, senza una periodicità precisa, pubblicheremo direttamente l'ebook completo.

Il prossimo argomento della nostra rassegna sarà la PEC gestita.


1- Firmare la posta elettronica

Aggiungere una firma completa corretta e gestita è una cosa apparentemente semplice, ma ricca di risvolti interessanti e anche di qualche rischio.

La tecnica migliore è utilizzare un processo sul server che, intercettando i messaggi provenienti dai vari device garantisce l'omogeneità delle firme.
2 - Prima di tutto perché firmare la posta elettronica
Tra i motivi che inducono l'azienda ad aggiungere una firma alla sua posta elettronica ci sono motivi etici, obblighi legali e interessi di business intrecciati tra loro e si potrebbe parlarne a lungo.
3 - Chi DEVE firmare la posta elettronica
L'azienda è proprietaria e responsabile della corrispondenza. Firmare la mail ha dunque degli obblighi?
Si, nella mail devono essere indicati una serie di dati aziendali che dettaglieremo.
I dettagli della persona devono essere presi dalle informazioni ufficiali sulla persona stessa e non lasciati alla buona volontà del singolo.
4 - Che vantaggi ulteriori si possono cogliere firmando la posta elettronica
La signature, o firma, può essere usata per veicolare informazioni, notizie e spunti di business sull'azienda.
La sua distribuzione può essere automatizzata?

I contenuti possono essere governati da un calendario?

Si possono gestire firme diverse per varie sedi ed esonerare alcuni dalla distribuzione?

Le firme rivolte all'interno possono avere contenuto diverso da quelle verso gli esterni?

5- Come firmare la posta elettronica

Oltre alla signature di cui si è parlato nei titoli precedenti si può firmare la corrispondenza anche digitalmente e in particolare ciò vale per gli allegati


22/5/2022
Vittorio Orefice

Tags :  firma  email 

|
Commenti : (0)

nessun Commento trovato
Autore
Vittorio Orefice

Vittorio Orefice