Crisi, risparmi, software, opportunità, sfide, progresso....
La situazione attuale non è ne brutta come la dipingono i pessimisti ne bella come la raccontano gli ottimisti: è solo un grossa discontinuità, un cambiamento.
Nei cambiamenti alcuni vedono minacce altri opportunità, dipende dalla propensione individuale e dalle condizioni al contorno.
Chi oggi si trova a capo di multinazionali e grandi aziende con elevati costi di struttura necessariamente si vede minacciato dalla fine del suo "momento storico".
Chi invece opera in realtà piccole o comunque flessibili e veloci nell'adeguarsi vede opportunità perchè i prossimi tempi gli saranno propizi.
Ma l'imprenditore della PMI non può restare alla finestra deve fare costantemente sforzi e scelte per rendere ancora più efficente e veloce la propria attività.
L'ottimizzazione dei processi, l'adozione di nuove modalità di approccio al mercato, più rispettose dell'ecosistema in generale e del Cliente in particolare, sono solo alcuni dei punti che il "comitato di crisi" della PMI, spesso costituito dal "tempo libero" dell'imprenditore oggi si trova davanti.
Il software e la consulenza di qualità sono valori chiave per affrontare queste sfide.
L'ultima partita persa dal sistema Italia, quella della grande economia di scala, è finita. L'abbiamo persa, ma è finita.
Ora vengono tempi decisamente più favorevoli ad una rete di PMI. Interconnesse!
Che sia questo ciò che, veramente, dovrebbe intendersi per ENTERPRISE 2.0?
Se volete potete commentare su questo blog oppure chattare su Skype (vorefice).


1/4/2009
Vittorio Orefice

Tags :  Social Business 

|
Commenti : (0)

nessun Commento trovato
Autore
Vittorio Orefice

Vittorio Orefice