IBM fa il passo!
Secondo il notissimo e affidabile periodico di ICT Punto Informatico IBM ha preso una grande decisione, molto importante ed emblematica: tutti i dipendenti debbono usare il software che IBM propone ai clienti, Symphony.
Questa decisione auspicata da tempo cambia di colpo l'affidabilità percepita della soluzione basata su open source che l'IBM ha posto sul mercato come suite autonoma gratuita oppure come prodotto in bundle con Lotus Notes.
360.000 utenti la cui produttività è fondamentale per i profitti della gigantesca multinazionale non vanno certo allo sbaraglio!



18/9/2009
Vittorio Orefice

Tags :  Lotus Notes  Open source  Tecnologia 

|
Commenti : (0)

nessun Commento trovato
Autore
Vittorio Orefice

Vittorio Orefice