Image:Firmare la posta elettronica. Non perdere i prossimi post di approfondimento

Nei prossimi giorni, senza una periodicità precisa, pubblicheremo i 5 post di approfondimento ai quali seguirà, come di abitudine, l'ebook completo.

Il prossimo argomento della nostra rassegna sarà la PEC gestita.


1- Firmare la posta elettronica

Aggiungere una firma completa corretta e gestita è una cosa apparentemente semplice, ma ricca di risvolti interessanti e anche di qualche rischio.

La tecnica migliore è utilizzare un processo sul server che, intercettando i messaggi provenienti dai vari device garantisce l'omogeneità delle firme.
2 - Prima di tutto perché firmare la posta elettronica
Tra i motivi che inducono l'azienda ad aggiungere una firma alla sua posta elettronica ci sono motivi etici, obblighi legali e interessi di business intrecciati tra loro e si potrebbe parlarne a lungo.
3 - Chi DEVE firmare la posta elettronica
L'azienda è proprietaria e responsabile della corrispondenza. Firmare la mail ha dunque degli obblighi?
Si, nella mail devono essere indicati una serie di dati aziendali che dettaglieremo.
I dettagli della persona devono essere presi dalle informazioni ufficiali sulla persona stessa e non lasciati alla buona volontà del singolo.
4 - Che vantaggi ulteriori si possono cogliere firmando la posta elettronica
La signature, o firma, può essere usata per veicolare informazioni, notizie e spunti di business sull'azienda.
La sua distribuzione può essere automatizzata?

I contenuti possono essere governati da un calendario?

Si possono gestire firme diverse per varie sedi ed esonerare alcuni dalla distribuzione?

Le firme rivolte all'interno possono avere contenuto diverso da quelle verso gli esterni?

5- Come firmare la posta elettronica

Oltre alla signature di cui si è parlato nei titoli precedenti si può firmare la corrispondenza anche digitalmente e in particolare ciò vale per gli allegati

Vittorio Orefice
22 May 2022

Commenti : (0)

Image:Non è un green pass, è il tuo biglietto da visita gratis in formato qrcode

Già da tanti anni, assai prima che il Covid rendesse famoso e conosciutissimo il "qr code" Digiway offre a tutti i propri contatti a possibilità di avere una VCARD (biglietto da visita) in formato qrcode.

Questa
applicazione ti permette infatti di generare il TUO qrcode personale e poi stamparlo o salvarlo come immagine.
Il qr-code sarà poi utilizzabile da qualsiasi telefono cellulare per leggere i dati stessi e caricarli istantaneamente (previo consenso del proprietario) nella sua rubrica.

Ricordati di scegliere business card e di dare i tuoi colori preferiti in formato esadecimale ;-)
Vuoi provare?

Vittorio Orefice
17 May 2022

Commenti : (0)

Image:La pagina Digiway su linkedin parla di Crossware!
Aderisci subito alla pagina Digiway su Linkedin e seguici anche li!

Tra le novità un post molto completo sui motivi, tra i quali l'Art 2250 del codice civile, per i quali la tua azienda, come qualsiasi società, dovrebbe usare la firma gestita nella posta elettronica.
La nostra proposta per uniformare le firme e gestirne i disclaimer e la funzione marketing è Crossware!

Trovi tutto su Crossware qui.

Vittorio Orefice
6 May 2022

Commenti : (0)

Image:Firma digitale degli allegati PEC
Ora PEC MANAGER, l'applicazione Digiway che gestisce più caselle PEC di provider diversi e le rende disponibili al personale aziendale, ha due bullet in più nella descrizione delle funzionalità.
Scoprili in fondo alla lista!

NB sono quelli in grassetto;-)

Le funzionalità principali dell'applicazione :
  • Credenziali PEC per l'accesso ai sistemi del provider protette e custodite nell'applicazione, senza comunicarle agli operatori (GDPR compliant)
  • Configurazione degli accessi alle caselle PEC a cui gli utenti possono accedere tramite ACL Domino.
  • Abilitazione delle diverse caselle PEC fornita ad un ristretto pool di utenti prontamente variabile in caso di necessità.
  • Invio e Ricezione messaggi tramite sincronizzazione periodica senza intervento utente.
  • Notifica della ricezione di messaggi PEC agli utenti tramite messaggio e-mail automatico agli utenti interessati.
  • Traccia storica dell'operatore che ha effettivamente mandato il messaggio (GDPR compliant).
  • Invio a liste di distribuzione del medesimo contenuto (utilizzo simile a BCC o CCN della posta classica).
  • Visualizzazione in formato leggibile delle eventuali Fatture Elettroniche ricevute in PEC
  • Possibilità di firma digitale degli allegati mentre vengono inseriti
  • Firma degli allegati delle risposte senza bisogno di estrarli dal messaggio

Funziona con il Client Notes o con il tuo Browser standard, si basa su HCL Domino ma funziona anche accanto ad ambienti di posta elettronica diversi come Microsoft MS365, Google GSuite o qualsiasi applicazione di posta elettronica.
E' nata con la versione 9.x ed è, ovviamente, compatibile con la nuova versione di HCL Domino V 12.0.1.

Vittorio Orefice
5 May 2022

Commenti : (0)

Image:Bello ma obsoleto!

Oggi si chiama HCL NOTES & DOMINO siamo alla release 12.0.1 fp1
È tu a che punto sei?
Le release a una cifra non si usano più.

Anche la 9, infatti, e da mandare in soffitta!

Con Domino aggiornato sei più al sicuro e GDPR compliant.
Chiamami per info o direttamente per fissare l' assessment preparatorio per il tuo upgrade +39 02 87158030


#gdpr #hclswlobp

Vittorio Orefice
4 May 2022

Commenti : (0)

Image:Abbiategrasso
Una delle sedi di Digiway è ad Abbiategrasso, dal 2007. Perciò siamo attenti a ciò che succede nella città, in questa vigilia elettorale.
Una delle iniziative più intriganti che sentiamo nell'aria è
candidare la Città come capitale italiana della cultura. Chi lo farà, se vincerà le imminenti elezioni comunali, è  Alberto Fossati, già sindaco della città nel 2002.
E' un progetto ambizioso, partendo dalla situazione attuale e proprio per questo suo essere molto sfidante è meritevole di tutta la nostra attenzione!

C'è molto da fare, sicuramente, per raggiungere il risultato muovendo dallo stato attuale:
Abbiategrasso nel suo passato è stata protagonista di molti ruoli importanti, via via perduti, ed oggi guarda al futuro incerta.
La città (promossa a questo rango nel 1932) è stata centro agricolo, zona industriale, famosa per il numero delle sue banche e per la ricchezza delle famiglie locali ma oggi ha proprio bisogno di concentrarsi su uno scopo comune.

Infatti,ultimamente, corre il rischio di essere un sobborgo di Milano, peraltro servito in maniera non eccelsa dai trasporti pubblici e dalle infrastrutture inclusa internet.

Il progetto del
candidato Fossati potrebbe proprio essere un obbiettivo che coinvolge e concentra la città, la spinge a cercare in se e nelle sue aziende le energie per ricalibrarsi e lavorare, coesa, nella direzione richiesta.

Vittorio Orefice
1 May 2022

Commenti : (0)

Image:Periodi difficili e opportunità


Credevamo di essere quasi fuori dalla Pandemia e invece eccoci in quella che non passerà, speriamo, alla storia come la terza guerra mondiale, ma bensì come la prima guerra in cui il software e i dati sono arma in sè.
Una guerra combattuta in quattro teatri operativi cielo, terra, mare e internet.

E' nei periodi difficili, in particolare, che bisogna cercare risorse in ogni cosa dal risparmio alle nuove idee.
Gli incentivi alle imprese e le risorse del PNRR per la PA sono certamente una possibilità concreta ed un motivo di speranza per chi, come noi, sa che aiutare il cliente a usare queste opportunità è una grande idea!

Eccoci quindi, come altre volte, a informare sugli incentivi in arrivo.


Un post di Nicola Calmi su Linkedin ci dice:

"Dal 4 maggio sarà possibile richiedere i nuovi Incentivi 4.0 per le PMI per i contributi in conto impianti del MiSE per investimenti digitali e green.
Tra gli investimenti finanziati troviamo: programmi informatici e licenze per l’uso dei beni materiali acquistati.
Un'ottima opportunità per finanziare progetti di innovazione tecnologica come ad esempio nuovi progetti di cyber difesa. "


Invitiamo perciò le PMI e in generale gli aventi diritto a informarsi subito poichè questo bando si caratterizza per ampio spettro d'azione ma anche per dotazione non ricchissima.

Per ulteriori informazioni e per utilizzare i fondi con noi ;-) rivolgetevi liberamente a commerciale@digiway.it.

Vittorio Orefice
20 April 2022

Commenti : (0)

Image:Una sola password per tutti i siti - O no?

Abbiamo trovato la soluzione per rendere rapida e certa la fine della tua azienda e con essa la perdita completa ed irrimediabile della tua capacità economica.
Usa "felicemente" una sola password per proteggere tutti i tuoi accessi mi raccomando la stessa sia per i dati privati che per le utenze aziendali che fanno capo a te.
Il suggerimento più acuto per accelerare a massimo la debacle è quello di annotare questa password (magari contenente le tue iniziali e la tua data di nascita) su un post-it.
Se proprio ti da fastidio sul tuo monitor perché ti impedisce di vedere la videata disponilo con cura nei pressi della tastiera, in modo che sia chiaramente visibile e riconducibile al tuo pc.
Se vuoi essere certo che il danno sia stellare senza possibilità farai anche in modo che sia ANCE la password del tuo PC e otterrai di non doverla cambiare ogni tre mesi come fanno i maniaci della sicurezza.
Naturalmente sul tuo PC opererai sempre e comunque con i privilegi di Amministratore almeno locale ms se sei un vero FIGO del disastro userai sempre l'utenza che amministra il Domino.
TI suggeriamo inoltre di fare spesso (ma tanto più di un giorno non duri) lo spelling al telefono ad alta voce delle tue credenziali per far accedere qualche altro collega con le stesse credenziali.
Beh abbiamo voluto scherzare, ma chiunque potrà trovare almeno una di queste scelleratezze nella realtà quoridiana e senza cercare troppo distante.

Vittorio Orefice
18 April 2022

Commenti : (0)

Image:Casella di posta? NO! Caselle di posta: almeno due.


Oggi il traffico postale è pesantemente inquinato da svariati tipi di messaggi, criminali, volti a catturare credenziali, a estorcere denaro, e non solo.
Di fronte a questi attacchi, sempre più frequenti, assume una importanza davvero strategica la separazione del traffico.

Avere, cioè, una casella per ogni attività, vi aiuterà moltissimo a riconoscere, più facilmente, il traffico entrante anomalo.


Spiegherò con un esempio il concetto sopra esposto.

 
L'utente che ha una sola casella a fronte di un messaggio che parla di "pacchi trattenuti" si preoccuperà istintivamente per le proprie spedizioni private e forse cadrà più facilmente nel tranello.

Quello che, invece, ha (almeno) due caselle, diciamo una privata ed una aziendale per semplicità, potrà più facilmente rendersi conto che un messaggio STONA.


Il nostro utente, supponiamo, è il CFO di una azienda.

Se nel messaggio, inviato alla sua casella aziendale, parla di "pacchi trattenuti"  lo scarterà senza dubbi,  così come un messaggio di tipo aziendale in cui si parla di cose professionali arrivato nella sua casella privata.


In altre parole più la casella è dedicata ad una attività specifica più è facile accorgersi di messaggi che sono estranei al contesto ti questa attività.
Si potrebbe addirittura differenziare ulteriormente con il vantaggio di una maggiore evidenza del phishing ma anche spaccare troppo il traffico in più caselle ha altre controindicazioni
.

Vittorio Orefice
16 April 2022

Commenti : (0)

Image:Registrazione video del webinar ’L’E-mail è strumento di business e veicolo di “contagio”’

Abbiamo reso disponibili la registrazione dell'evento dal titolo  
"L’E-mail è strumento di usiness e veicolo di 'contagio'" svoltasi nella giornata di ieri mercoledi 13/04 in cui si è parlato della capacità da parte dei cybercriminali di ingannare gli utenti e le aziende attraverso la posta elettronica, causando danni economici anche molto gravi.


Ne hanno parlato il nostro CEO Vittorio Orefice con Simone Caimi e Martino Franzini di Libraesva e con la partecipazione di Alessandro Pollini e Miriam Ferrari di Esperia Health Care Operations. Moderazione a cura di Nicola Caimi.

La registrazione è disponibile al seguente link:


Registrazione Evento 13/4/2022

Potete trovare sulla pagina
calendario eventi l'elenco degli eventi in programma e le registrazioni ai nostri webinar.

Per approfondire e intraprendere una difesa efficace degli asset informatici dlla tua azienda puoi scrivere a
commerciale@digiway.it o prendere direttamente un appuntamento per una videoconferenza con il relatore Digiway.

Damiano Bramati
14 April 2022

Commenti : (0)

Tags
Archivio